Cava Pace 11.03 (Appia Antica)

Nell’ambito dell’VIII (ex XI municipio) il Toponimo Cava Pace è uno di quelli previsti in prossima approvazione.

Confini

Situato a ridosso tra le Vie Ardeatina, Tor Carbone, Via Viggiano e confinante con il parco dell’Appia Antica è considerato tra i più prestigiosi. In questo perimetro è stata prevista la realizzazione di ville e villini in soluzioni unifamiliari, bifamiliari e plurifamiliari, non mancheranno strutture commerciali, servizi ed aree verdi private e pubbliche attrezzate, dotate di aree di svago e piste ciclabili. L’area collocata nel quadrante centro sud di Roma è a 10 km dal centro storico della Città Eterna e alla stessa distanza dall’aeroporto di Ciampino.

L’amministrazione di Roma Capitale, fin dalla metà degli anni ’70 ha intrapreso un percorso di riqualificazione delle zone nate con edilizia spontanea, priva di una pianificazione volontaria. L’intento è ricucire le varie zona con il territorio circostante in un contesto più ampio, migliorare la qualità urbana degli insediamenti e consentire la realizzazione delle opere di urbanizzazione mancanti, come strade, illuminazione pubblica, servizi pubblici locali. Ciò grazie all’attivazione delle risorse della piccola a e media impresa per creare, nel contempo, posti di lavoro e una nuova qualità edilizia e di quartiere.

Storia

L’idea di un grande parco archeologico immerso nel verde è nata fin dall’età napoleonica, successivamente per volere di papa Pio IX iniziarono le prime opere di sistemazione dei reperti archeologici. Solo con il Piano Regolatore Generale del 1931 vi è la prima definizione dell’area a parco circondato da zona di rispetto . Per contenere la progressiva edificazione dell’area, l’associazione “Italia Nostra” dalla fine degli anni’50, attua una battaglia per la salvaguardia dell’Appia Antica, finché nel 1988 la Regione approva l’istituzione del Parco Regionale.

L’Area Archeologica

L’intera area è di testimonianze storiche stratificate a partire dalla Roma Repubblicana fino a quella barocca.. Tra i più noti: La porta San Sebastiano, il Sepolcro di Priscilla, l’area del Circo e del Palazzo Imperiale di Massenzio, il Grande Mausoleo Rotondo di Cecilia Metella, l’area di Capo Bove, la Villa dei Quintili e dei 7 bassi, il grande sepolcro cilindrico, conosciuto come Casal Rotondo. Ai primi secoli del Cristianesimo risalgono le Catacombe di S. Callisto, di Domitilla, di S. Sebastiano. Infine numerose chiese disseminate lungo il percorso di epoca medioevale, rinascimentale e barocca, nascono dai ruderi di monumenti romani, quali Santa Maria in Palmis ed il Castello dei Caetani. Il parco dell’Appia Antica comprende anche l’area degli Acquedotti, con il maestoso Acquedotto Claudio – Anio Novus, le tombe Latine, Tor Fiscale, la valle della Caffarella con il tempio del Dio Redicolo ed il Ninfeo di Egeria.

Ulteriori approfondimenti sul sito del Comune di Roma

Richiedi maggiori informazioni su questo progetto

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
Menu In più da Residenze Nuove costruzioni Contatti Cantieri correlati
Torna all'inizio