bonus mobili porte e finestre

Bonus mobili: è valido anche per infissi, parquet, porte e tende?

15.05.2018

Campiamo insieme a quali tra queste tipologie sia applicabile la detrazione Irpef del 50%

 

Torniamo a parlare del “bonus mobili”, ovvero la possibilità, prevista dalla legge, di usufruire di una detrazione ai fini Irpef pari al 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, purché di classe A+ e superiori (A e superiori per i forni), per un appartamento in ristrutturazione. Sul tema del bonus mobili ci eravamo già soffermati recentemente con una breve guida relativa ai tempi e alle modalità per poter usufruire di questa detrazione. In questa sede ci limitiamo a ricordare che, con la proroga inserita in legge di bilancio, questo bonus è valido anche per mobili e elettrodomestici acquistati in tutto il 2018, purché la ristrutturazione dell’appartamento sia cominciata dal 1 febbraio 2017 in poi.

Inoltre, la detrazione è calcolata su un tetto massimo di 10.000 euro, comprensivo sia di mobili che di grandi elettrodomestici, e la somma detraibile va suddivisa in 10 quote annuali di importo uguale. Fatta questo breve ma doveroso riepilogo, occupiamoci nello specifico di questi casi particolari e della possibile applicabilità ad essi del bonus. Parliamo in particolare dell’acquisto degli infissi, del parquet e di altre tipologie di pavimenti, di porte e tende. Possono questi materiali rientrare tra i casi in cui si può beneficiare della detrazione del 50%?

BONUS MOBILI E SOSTITUZIONE DEGLI INFISSI

Il quesito è semplice: se, nei tempi e nei modi previsti dalla normativa, il proprietario di un immobile oggetto di ristrutturazione acquista nuovi infissi in sostituzione di quelli esistenti, può usufruire del bonus mobili per questo acquisto? Diciamo subito che la risposta è sì: questo è un caso che rientra tra le fattispecie oggetto di bonus, essendo considerata la sostituzione degli infissi come un intervento di manutenzione straordinaria, secondo quanto indicato dalla circolare 29/E/2013 dell’Agenzia delle Entrate. Ricordiamo che, nel caso degli infissi, il bonus mobili si aggiunge alla detrazione prevista per gli interventi di recupero edilizio, che anche per il 2018 è prevista in misura par al 50%. Questo perché i nuovi infissi sono costruiti con materiali in grado di garantire una migliore efficienza energetica dell’appartamento oggetto di ristrutturazione, limitando la dispersione del calore prodotto dagli impianti di riscaldamento e quindi garantendo, indirettamente, un risparmio energetico.
Per saperne di più sulla normativa relativa al recupero edilizio, potete consultare la guida dell’Agenzia delle Entrate, oppure un nostro articolo in cui indichiamo tutte le novità della Legge di Bilancio 2018 in materia (in questo articolo troverete tutti i riferimenti anche normativi in merito a eco bonus e bonus mobili).

BONUS MOBILI E PARQUET, PAVIMENTI, PORTE E TENDE

Il bonus mobili è applicabile anche quando si acquistano questi materiali e componenti, sempre partendo dal presupposto necessario che l’appartamento sia in ristrutturazione? In tutti questi casi, come specificato dalla circolare 7/e del 4 aprile 2017, a pagina 234, “tra i mobili agevolati rientrano: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione in quanto costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Non sono agevolabili, invece, gli acquisti di porte, di pavimentazioni (ad esempio, il parquet), di tende e tendaggi, nonché di altri complementi di arredo”. Quindi, il bonus mobili non si applica a questa tipologia di acquisti; il legislatore, infatti, non li ha riconosciuti tra i complementi d’arredo oggetto di bonus, anche nel caso in cui essi rientrino tra gli acquisti effettuati per arredare un immobile in corso di ristrutturazione.

 

Scritto da 

Menu Network

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu.

Nuove costruzioni Contatti Cantieri correlati
Torna all'inizio