Acquisto di un immobile commerciale con leasing
20.01.2020 /

Acquisto di un immobile commerciale con leasing: vantaggi e svantaggi

Il leasing immobiliare può essere un’ottima soluzione anche per l’acquisto di un negozio: vediamo in quali casi

Abbiamo già approfondito l’argomento del leasing immobiliare che può essere una soluzione conveniente in diversi casi, quando si intende acquistare un’abitazione. Numerose possono essere le motivazioni che rendono vantaggioso questo tipo di transazione e che inducono a preferirla ad altre e in particolare al classico acquisto con mutuo ipotecario. Lo stesso vale se invece che comprare una casa si intende acquistare un locale commerciale. Vediamo quindi cosa prevede la normativa di riferimento in questo caso e quali sono gli eventuali vantaggi e svantaggi.

Acquisto di immobile commerciale con leasing

Il leasing immobiliare commerciale è una fattispecie finanziaria il cui funzionamento è molto simile a quello del leasing immobiliare abitativo. La banca o comunque un intermediario finanzia l’acquisto, la realizzazione o la ristrutturazione dell’immobile e poi lo concede in locazione all’affittuario – e possibile acquirente – che può utilizzarlo, ovviamente dietro il pagamento di un canone mensile concordato e indicato nel contratto di leasing. Il contratto prevede un termine di scadenza raggiunto il quale il conduttore deve decidere se riscattare il bene – realizzandone quindi l’acquisto – se chiedere una proroga del leasing o se lasciare l’immobile che in quel caso torna nella disponibilità dell’istituto di credito. Nel caso in cui l’affittuario decida di riscattare l’immobile commerciale dovrà pagare la differenza tra il valore dell’immobile stesso e il totale già versato come quote mensili di locazione. A questo tipo di operazione possono accedere non solo i commercianti, ma in generale gli operatori di ogni settore, per la realizzazione di attività imprenditoriali di ogni tipo, da uffici a studi e laboratori professionali, strutture ricettive, artigianali, industriali e molto altro.

Vantaggi e svantaggi del leasing immobiliare commerciale

Il leasing per l’acquisto di immobili commerciali o produttivi e di impresa è una soluzione a cui si fa ricorso frequentemente per i molti vantaggi che questa soluzione comporta. Ecco i principali:

  • L’acquisto del bene avviene solo al termine del leasing pertanto, per un periodo di tempo che può essere anche di diversi anni, l’utilizzatore è svincolato dall’onere del pagamento dell’intero valore del bene, a differenza di quanto accade in caso di accensione di un mutuo
  • Per tutto il periodo del leasing l’immobile non figura nel patrimonio aziendale con tutto quello che ne deriva dal punto di vista fiscale
  • I canoni di leasing possono essere dedotti a livello fiscale per il 100% del loro valore

Il leasing immobiliare commerciale ha tuttavia anche degli svantaggi. Tra questi c’è in particolare il fatto che i canoni periodici possono essere significativamente più alti delle rate di un mutuo, anche a causa dei tassi di interesse solitamente più elevati. Inoltre la maxi-rata finale è di norma di valore molto alto e se non si riesce a saldarla si rischia di perdere tutto il capitale versato nel precedente periodo di leasing sotto forma di quote mensili. In generale, prima di optare per la soluzione del leasing immobiliare è dunque consigliabile interpellare un professionista esperto e fidato.

Residenze Immobiliare » Blog » Fiscalità » Acquisto di un immobile commerciale con leasing: vantaggi e svantaggi

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa