vendere casa velocemente
20.03.2019

Vendere casa velocemente: ecco come fare

6 consigli utili per concludere una compravendita in poco tempo, senza svendere

Chi intende vendere casa velocemente rischia di partire già da una posizione di svantaggio perché la fretta può comportare il fatto di doversi accontentare di una cifra al di sotto delle proprie aspettative e soprattutto inferiore a quella che si potrebbe ottenere in base a realistiche quotazioni di mercato. Ecco quindi alcuni consigli utili per realizzare il miglior affare possibile in poco tempo.

1 – Riordina, riqualifica, ripulisci: home staging

Molto, moltissimo, quando si mette in vendita un immobile, dipende dal suo aspetto e quindi dal primo impatto che questo ha sul possibile acquirente. Pertanto un’opera accurata di quello che viene definito home staging diventa fondamentale. Si tratta semplicemente di riqualificare e valorizzare al meglio gli ambienti della casa per presentarli in modo positivo ed efficace sia in foto – e quindi nei vari annunci che verranno diffusi – che dal vivo.

Nel concreto vanno innanzitutto eliminati tutti gli elementi che danno un’idea di disordine e trasandatezza, ma anche quelli che danno troppo l’idea di ambienti vissuti, come le foto e gli oggetti personali. Potrebbe essere necessario inoltre investire un budget in un’opera di riqualificazione un po’ più approfondita, ad esempio per tinteggiare le pareti, cambiare le tende o i tappeti, acquistare nuovi copriletto o copridivano, curare piccoli dettagli del mobilio e delle suppellettili, il tutto per dare un aspetto più accogliente e fresco agli ambienti. La casa deve inoltre presentarsi pulitissima e da evitare accuratamente, al momento della visita del potenziale acquirente, sono i cattivi odori, magari di cucinato o altro.

Infine grande importanza ha la luce che può davvero cambiare l’aspetto di una stanza. Per fare foto o video che poi userete per gli annunci scegliete quindi una bella giornata di sole, aprite tende e persiane, accendete anche le luci interne se necessario. Cercate di rendere gli ambienti più luminosi possibile anche quando gli aspiranti compratori verranno a visitare la casa. Molti studi e ricerche confermano che l’home staging permettere di ridurre significativamente i tempi di vendita.

2 – Cura le immagini

Il primo impatto dipende, nella stragrande maggioranza dei casi, dalle immagini utilizzate negli annunci di vendita, pertanto curare le foto è a dir poco determinante. Se quindi non siete in grado di realizzare immagini in buona qualità e se non siete dotati di strumentazione adeguata per ottenerle sarà meglio che vi affidiate a un professionista: con una spesa certamente contenuta otterrete un guadagno sicuro ed elevato in termini di appeal e quindi di numero di contatti che riceverete e aumenterete così esponenzialmente le possibilità di piazzare al meglio l’immobile sul mercato nel minor tempo possibile.

3 – Non sottovalutare il tuo racconto dell’immobile

Molto importante è la presentazione verbale che il titolare fa dell’immobile da vendere pertanto dedicatevi con attenzione al racconto dello stesso. Parlate con entusiasmo dei suoi aspetti positivi senza tuttavia tentare di nascondere eventuali difetti: le persone interessate all’acquisto non devono avere l’impressione che rischiano di essere raggirate o manipolate. Tutt’al più potete proporre delle soluzioni concrete e fattibili agli eventuali problemi, ad esempio se la casa si trova in centro e non ha garage mostrate i posti auto riservati o il parcheggio più vicino, se è molto piccola spiegate tuttavia come gli spazi sono organizzati al meglio, se è molto calda d’estate o molto fredda in inverno illustrate l’efficienza degli impianti di raffreddamento o riscaldamento. Fate notare e sottolineate inoltre anche gli aspetti meno “tecnici” come l’esposizione, la vista, la posizione, la tranquillità e la silenziosità, il buon vicinato.

4 – Non esagerare col prezzo

Proporre un prezzo esageratamente alto rispetto alle reali quotazioni immobiliari è sempre sbagliato, tanto più se non si ha troppo tempo per vendere. Una cifra troppo alta può scoraggiare anche chi potrebbe essere realmente interessato all’acquisto e di certo abbasserà il numero di contatti e richieste ricevute: chi ha fretta non può permettersi di aspettare l’occasione fortunata e il compratore disposto a tutto pur di accaparrarsi la sua casa.

5 – Evita di apparire frettoloso

Anche se si ha necessità di concludere la compravendita nel minor tempo possibile, è bene evitare di apparire troppo frettolosi con i potenziali compratori. Spiegate quindi con correttezza le vostre esigenze, ma senza entrare troppo nei dettagli, e non date l’impressione di essere pronti a trattare eccessivamente il prezzo: fate in modo insomma che il possibile compratore non abbia modo di pensare di potersi avvantaggiare troppo di questo fattore.

6 – Affidati a professionisti

Affidarsi a professionisti fidati ed esperti è sempre la soluzione migliore, ma lo è ancor più se intendiamo vendere un immobile nel minor tempo possibile: un’agenzia immobiliare in grado di mettere in campo conoscenze e contatti non può che fare significativamente la differenza e un agente professionale e serio saprà guidare al meglio il titolare dell’immobile in vendita, permettendogli di realizzare, con ogni probabilità, un affare molto migliore di quello che porterebbe a casa muovendosi autonomamente.

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa