surroga della surroga mutuo

Surroga della surroga: è il momento giusto per tentare

13.06.2018

Le condizioni attuali dei tassi di interesse sono molto favorevoli, ma questa situazione non durerà a lungo

 

Per chi è titolare di un mutuo, stipulato anche non da molto tempo, è il momento giusto per tentare la surroga o anche la surroga della surroga. Il fenomeno della richiesta di condizioni migliori è infatti molto diffuso in questi mesi e molti sono i debitori che ricorrono a questa alternativa approfittando di tassi di interesse particolarmente bassi. Vediamo nel dettaglio di cosa parliamo e come approfittare di questa alternativa.

SURROGA O SURROGA DELLA SURROGA

La surroga è il trasferimento di un mutuo da una banca all’altra: abbiamo descritto approfonditamente questa procedura nell’articolo Mutuo: tassi di interesse, surroga, sostituzione, rinegoziazione, ammortamento. Di solito la surroga viene richiesta dal titolare del debito con l’obiettivo di accedere a migliori tassi di interesse, ma anche per ottenere rate mensili più basse o un’estinzione anticipata o posticipata rispetto a quanto originariamente previsto. In questo periodo come detto sono molto numerose le richieste di surroga, ma anche le richieste di surroga della surroga, ossia di un secondo (o addirittura terzo) trasferimento del debito da un istituto di credito all’altro.

PERCHÉ CHIEDERE LA SURROGA ADESSO

La ragione del moltiplicarsi, in questo periodo, delle surroghe concesse dalle banche – a condizioni ovviamente di solito più convenienti rispetto a quelle precedenti – sta nell’attuale andamento dei tassi di interesse, oggi particolarmente bassi grazie anche al piano di espansione monetaria della BCE (Quantitative easing). Se quindi il debitore riesce, attraverso questa operazione, a ottenere un risparmio complessivo, a guadagnarci è anche l’istituto di credito che porta “a casa” un nuovo cliente, per di più mutuatario, e che può contare su una quasi certa permanenza dello stesso presso di sé visto che a breve è previsto un nuovo aumento dei tassi che comporterà una conseguente frenata nel sistema delle surroghe.

FINO A QUANDO SARÀ CONVENIENTE SURROGARE

Le condizioni favorevoli per la realizzazione delle surroghe permarranno probabilmente ancora per alcuni mesi. Come già spiegato, gli attuali bassi tassi di interesse sono legati principalmente al Quantitative easing che terminerà verosimilmente entro la fine del 2018. Per strappare un accesso al credito più vantaggioso c’è quindi tempo fino alla fine dell’anno in corso o, al massimo, fino ai primi mesi del prossimo anno. Per chi è titolare di un mutuo quindi il consiglio è di informarsi rapidamente ed eventualmente di procedere in tempi brevi al passaggio da una banca all’altra.

 

Menu In più da Residenze Nuove costruzioni Contatti Cantieri correlati
Torna all'inizio