Comprare casa a distanza
24.04.2020 /

Comprare casa a distanza è davvero possibile?

Grazie ai servizi digitali è possibile effettuare da remoto gran parte delle operazioni necessarie all’acquisto di un immobile

Se per molti l’idea di comprare casa a distanza può sembrare un’assurdità, l’emergenza coronavirus ha invece reso questa possibilità non solo sempre più concreta e fattibile, ma anche preferibile, almeno in condizioni particolari nelle quali incontrare fisicamente altre persone o spostarsi risulta complicato.

Ecco allora che tutti i soggetti attivi nell’ambito dell’intermediazione immobiliare si adeguano e si organizzano per far sì che una parte sempre maggiore delle azioni necessarie all’acquisto di un immobile siano eseguibili online. A muoversi in questa direzione sono le agenzie immobiliari, le banche e anche i notai. I servizi digitali diventano quindi sempre più essenziali e centrali anche in questo settore, assecondando dei cambiamenti che sebbene in molti casi già in atto, conoscono oggi un’importante accelerazione.

La scelta dell’immobile

Non solo consultare gli annunci, ma anche visionare in modo approfondito l’appartamento che ci interessa è possibile anche a distanza. Gli strumenti che lo rendono possibile sono foto e video in alta definizione, virtual tour e rendering 3D per gli immobili ancora in costruzione o da ristrutturare. Sostituire una visita di persona è ovviamente impossibile, ma la tecnologia ci mette in condizione di farci un’idea estremamente realistica della casa che siamo interessati ad acquistare.

La trattativa a distanza

Prendere contatti con il venditore e avviare una trattativa da remoto è certamente semplice e fattibile. Se è coinvolta un’agenzia immobiliare può essere l’agenzia stessa a individuare gli strumenti più idonei: email, ma anche videochiamate – Whatsapp o Skype sono i servizi maggiormente utilizzati – che consentano di guardarsi in faccia e quindi di avere un confronto più diretto e personale. Anche il reperimento di tutta la documentazione necessaria e le verifiche ipotecarie e catastali nella gran parte dei casi possono essere eseguite per mezzo di servizi e piattaforme online.

Accensione del mutuo a distanza

Se per comprare casa intendiamo accendere un mutuo, anche questa operazione potrà essere effettuata in larga parte senza doversi spostare. Quasi tutte le banche sono infatti organizzate con servizi digitali e danno la possibilità di realizzare appuntamenti e call da remoto. La firma del contratto di mutuo richiede tuttavia la presenza fisica del notaio: per concludere questa fase sarà dunque necessario incontrare fisicamente sia il notaio stesso che l’operatore di banca.

L’atto di acquisto in presenza

Gran parte degli atti e dei documenti possono essere sottoscritti a distanza grazie allo strumento della firma digitale così come la necessaria documentazione da allegare può essere trasmessa via web, il tutto con valore legale garantito e ampie tutele per tutte le parti coinvolte. Dalla proposta di acquisto fino al preliminare di compravendita, anche l’ultima parte della transazione può essere realizzata da remoto. Anche in questo caso tuttavia la firma dell’atto di compravendita deve per forza avvenire alla presenza del notaio: sarà dunque questo l’unico o uno dei pochi spostamenti obbligatori per acquistare casa.

Anche Residenze Immobiliare, da sempre attenta e all’avanguardia rispetto alle tematiche digital, in questo periodo ha ulteriormente potenziato i propri servizi online per agevolare i propri clienti anche in questa fase così particolare e per non far venir mai meno la propria presenza e il proprio sostegno.

Residenze Immobiliare » Blog » Mercato immobiliare » Comprare casa a distanza è davvero possibile?

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa