Legge di Bilancio 2018: tutte le novità che riguardano la casa

20.01.2018

Anche per “il mattone” aggiornamenti fiscali e proroghe soprattutto per quanto riguarda le detrazioni

 

Scopriamo insieme le novità per il 2018 nel settore immobiliare. In questo articolo ci occupiamo dei cosiddetti “bonus”, ovvero dei vantaggi fiscali in termini di detrazioni, già esistenti e prorogati, oppure introdotti ex-novo dal Governo. Per gli altri interventi che la Legge mette in atto, rimandiamo a un articolo successivo.

DETRAZIONE PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA 2018

La Legge n° 205 del 27/12/2017, ovvero la Legge di Bilancio 2018, ha prorogato il termine per usufruire della detrazione fiscale per “interventi di efficienza energetica”.
Nell’Art. 1, comma 3, punto 1, si stabilisce la proroga per questo bonus fino al 31 dicembre 2018. Nel successivo punto 2 si stabilisce che la detrazione rimane quella già in atto precedentemente, ovvero il 65%, per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale:

  • “con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A”, secondo la classificazione introdotta dal regolamento delegato dell’UE n. 811/2013, e in caso di “contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti”
  • oppure “con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione… concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro”
  • o infine con “generatori d’aria calda a condensazione”

La detrazione è invece ridotta al 50% per gli interventi effettuati dal 1° gennaio 2018 relativi a “acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A”, sempre secondo quanto indicato dal regolamento delegato già citato in precedenza.
Il bonus non è valido, invece, per tutti gli interventi in cui si sostituisca il precedente impianto con una caldaia a condensazione di efficienza inferiore alla classe A.

Altra tipologia di intervento che beneficerà della detrazione al 50% è quella per l’acquisto e installazione di impianti di climatizzazione invernale “dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 Euro”.

La Legge di Bilancio ha introdotto un nuovo tipo di intervento agevolabile: si tratta della detrazione del 50% per acquisto e posa in opera di “micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti”, acquistati e montati nell’anno solare 2018, “fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro” e solo nel caso in cui questo intervento porti “a un risparmio di energia primaria (PES)….pari almeno al 20%”.

Per gli interventi sulle parti comuni di condomini che si trovano nelle zone sismiche 1, 2 e 3 e che siano “finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica”, la Legge prevede una detrazione maggiorata:

  • all’80%, se l’intervento determina il passaggio a una classe di rischio sismico inferiore
  • all’85%, se determina il passaggio a due classi di rischio inferiori

In questi casi la detrazione “è ripartita in dieci quote annuali di pari importo e si applica su un ammontare delle spese non superiore a euro 136.000 moltiplicato per il numero di unità immobiliari di ciascun edificio”.

DETRAZIONE PER RISTRUTTURAZIONI, ACQUISTO MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

La Legge di Bilancio è intervenuta anche su questo bonus, innanzitutto prorogandolo fino al 31 dicembre 2018, e inoltre mantenendo la quota detraibile al 50% (in caso di assenza di proroghe, la percentuale detraibile sarebbe scesa al 36%). Ricordiamo che si tratta di una detrazione per tutti gli interventi di ristrutturazione e recupero edilizio compiuti da privati cittadini proprietari di unità residenziali. Per saperne di più sul bonus ristrutturazione, si rimanda all’articolo “Riqualificazione, ecco i bonus e gli incentivi“, in cui si spiega nel dettaglio gli interventi per i quali sia previsto il bonus.

Identica proroga temporale e quantitativa anche per il cosiddetto “Bonus mobili”, che sarà valido fino alla fine del 2018 e che consente la detrazione del 50% per le spese sostenute per acquistare mobili ed elettrodomestici (di classe non inferiore alla A+) per arredare immobili ristrutturati. Questa detrazione è usufruibile solo per gli interventi di ristrutturazione avvenuti dal 1° gennaio 2017 in poi. Anche sul “Bonus Mobili”, si rimanda al nostro precedente articolo per ulteriori approfondimenti.

DETRAZIONE PER INTERVENTI DI “SISTEMAZIONE A VERDE”

È una delle novità della Legge di Bilancio 2018, che avevamo già anticipato nell’articolo “Giardini pensili ed aree verdi: in arrivo il Bonus Verde 2018“. Si tratta della possibilità di detrarre il 36%, fino a un limite di 5.000 euro, per gli interventi di “sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi”, e per la “realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili”. Anche in questo caso, rimandiamo al nostro articolo per ulteriori approfondimenti.

In un ulteriore articolo analizziamo gli altri interventi della Legge di Bilancio 2018 nel settore immobiliare ed edilizio.                                

 

Scritto da 

Menu 5051 Nuove costruzioni 5051 5051 Vendi la tua casa

Invia, senza impegno, una richiesta a Residenze Immobiliare di valutare la tua intenzione di vendere un immobile. Un consulente si metterà in contatto con te fornendoti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.thisIsRequiredAndEmailValid}}
{{BCD.lang.thisFieldIsRequired}}
{{BCD.lang.iAgreePrivacyTerms}}
Cerca la tua casa

Effettua subito una ricerca all'interno del nostro sito per trovare la tua casa

Cerca un immobile

{{BCD.lang.residenze.tree[index]}}
campo obbligatorio
{{BCD.lang.residenze.tree[index]}}
campo obbligatorio
Cantieri correlati In più da Residenze
Torna all'inizio