prima casa abitazione principale residenza

Prima casa o abitazione principale: questione di residenza

20.02.2018

I due concetti vengono spesso confusi, ecco come distinguerli

Il concetto di prima casa e quello di abitazione principale vengono spesso confusi: spesso si tende a ritenere che si tratti della stessa cosa oppure non si hanno sempre chiari i criteri che permettono di distinguere le due definizioni dal punto di vista normativo. Eliminare ogni dubbio in merito alla questione è invece molto importante soprattutto perché l’una e l’altra fattispecie permettono di accedere a particolari – ma diversi – bonus ed agevolazioni fiscali. Un primo fondamentale parametro per la distinzione tra prima casa ed abitazione principale è determinato dalla residenza che, solo nel secondo caso, è obbligatorio risulti nell’immobile in questione. Ma entriamo nello specifico.

DEFINIZIONE DI PRIMA CASA

La prima casa è il primo immobile di proprietà acquistato da una persona fisica in un determinato Comune. Per poter accedere ai vantaggi pensati per la prima casa, in particolare per quanto riguarda l’acquisto, è quindi necessario che sussistano le seguenti condizioni:

  • l’immobile deve essere abitazione residenziale e non di lusso
  • l’immobile deve essere ubicato nel Comune in cui l’acquirente ha la residenza o in cui si trova la sua sede di lavoro o di studio o nel quale si impegna a stabilire la residenza entro 18 mesi dalla data del rogito
  • l’acquirente deve essere una persona fisica
  • l’acquirente non deve possedere, su tutto il territorio nazionale, nessun altro immobile acquistato con agevolazioni prima casa
  • l’acquirente non deve possedere nessun altro immobile nel territorio del Comune in cui si trova l’abitazione oggetto dall’acquisto agevolato

DEFINIZIONE DI ABITAZIONE PRINCIPALE

L’abitazione principale è il luogo in cui si ha la residenza e la dimora abituale. Sono tre quindi le condizioni che per legge devono sussistere per accedere alle agevolazioni previste per questa fattispecie:

  • il possesso o proprietà dell’immobile o altro titolo reale quale ad esempio l’usufrutto o il diritto di abitazione
  • la residenza anagrafica
  • la dimora abituale intesa come elemento che sussiste continuativamente nel tempo

È evidente quindi che la prima casa e l’abitazione principale possono in alcuni casi coincidere, ma in molte altre situazioni un immobile può essere prima casa senza essere anche abitazione principale o viceversa.

Per scoprire tutti i vantaggi previsti per la prima casa vi suggeriamo la lettura degli articoli “Agevolazioni fiscali prima casa: cosa sono e quando si applicano” e “Agevolazioni prima casa: ecco le novità“.

Per quanto riguarda invece gli incentivi e i bonus previsti per l’abitazione principale rimandiamo ad un articolo successivo.

 

 

 

 

Menu In più da Residenze Nuove costruzioni Contatti Cantieri correlati
Torna all'inizio